Nuovo regolamento UE su contenitori e imballaggi in plastica per alimenti

Come cambia la normativa sulle materie plastiche destinate a venire a contatto con gli alimenti.

Il 2 Settembre 2020 è stato pubblicato il REGOLAMENTO (UE) 2020/1245 della Commissione che modifica e rettifica il Regolamento (UE) n. 10/2011 riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari.

Diverse le novità introdotte:

  • l’Allegato II del Reg. 10/2011 è stato integrato prevedendo limiti di migrazione e di utilizzo per 24 sostanze; sono stati introdotti nuovi metalli pesanti alla lista attualmente in vigore: inserimento di Arsenico, Cadmio, Piombo, Mercurio e Antimonio per tutti i tipi di plastica e di lantanidi (Lantanio, Europio, Gadolinio e Terbio) per le poliolefine
  • sempre nell’Allegato II è stata introdotta una riduzione del limite di rilevamento delle ammine aromatiche primarie a 0,002 mg/kg di simulante alimentare
  • per quanto riguarda gli oggetti di uso ripetuto, sono stati introdotti nuovi requisiti per la determinazione delle migrazioni: le migrazioni globali e specifiche nella seconda prova non devono superare il livello osservato nella prima, e quelle nella terza prova non devono superare il livello osservato nella seconda
  • è stata introdotta una nuova condizione di contatto, OM0, per applicazioni di contatto di breve durata a temperatura ambiente o inferiori (prevede un contatto per la prova di 30 minuti a 40°C).

I materiali e gli oggetti di materia plastica conformi al Reg. (UE) 10/2011 nella versione applicabile prima dell’entrata in vigore del presente regolamento e immessi per la prima volta sul mercato prima del 23/03/2021 possono continuare a essere immessi sul mercato fino al 23/09/2022 e rimanere sul mercato fino ad esaurimento delle scorte.


Per maggiori informazioni: serena.bariselli@mi.camcom.it

 

Ti potrebbe interessare