Ricilabilità imballaggio

La Direttiva Europea sull'imballaggio e i rifiuti per imballaggio 94/62/CE dà indicazioni rispetto alla gerarchia di smaltimento degli imballaggi  pre-consumo e post-consumo; in questa gerarchia il riciclo del materiale (norma EN 13430) occupa una posizione preminente. Nonostante le descrizioni contenute nella  norma 13430 e nel CEN report CR13688 non è sempre chiaro al produttore quando è possibile dichiarare un prodotto riciclabile.

In questo contesto si inserisce il metodo ATICELCA  MC 501-11"Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici: materiali, additivi e prodotti finiti", adottato dal Comitato Metodi di prova di ATICELCA sviluppato  per fornire un supporto tecnico e integrare i criteri della UNI EN 13430.

Questo metodo è stato tecnicamente messo a punto nei laboratori della Divisione Carta, ed è stato discusso e confrontato con i diversi attori della filiera cartaria (produttori, trasformatori, utilizzatori) al fine di promuovere un corretto design dei prodotti per facilitarne il riciclo.

Riciclabilità dei prodotti stampati

  • valutazione della riciclabilità dei prodotti stampati per il marchio Ecolabel
    • Metodo PTS RH 021/97 (disintegrazione prodotti resistenti ad umido)
    • Metodo Ingede 11 (disinchiostrabilità)
    • Metodo Ingede 12 (Rimozione adesivi non solubili)
  • Processo di disinchiostrazione
    • Valutazione efficienza di prodotti per disinchostrazione (es. additivi chimici, enzimi )

Acque di processo dell'industria cartaria.

  • Parametri chimico-fisici:  pH, conducibilità, solidi sospesi, COD, carica anionica
  • Micro-stickies (Metodo Ingede 6)