Il Laboratorio Imballaggi per Alimenti si occupa della sicurezza e conformità legislativa di materiali ed imballaggi destinati al contatto con sostanze alimentari, tematiche  di crescente interesse e priorità per le Autorità incaricate dei controlli e per tutta la Filiera Produttiva.

Analizza problemi connessi a sostanze non intenzionalmente aggiunte, a migranti non identificati o all'utilizzo di sostanze e materiali innovativi.

Affronta l'argomento della sicurezza dei materiali cellulosici e/o plastici anche in altri settori quali  i giocattoli, gli  imballaggi recuperabili per compostaggio e biodegradazione e i rifiuti di imballaggio.

Il laboratorio chimico è modernamente attrezzato, con una dotazione strumentale analitica valida. Tra le tecniche  più utilizzate ricordiamo la gascromatografia GC-MS e FID, la cromatografia liquida HPLC-UV e HPLC-Fluorescenza e la spettrofotometria di assorbimento atomico AA con campionamento a fiamma, fornetto di grafite e sistema per idruri.

Il laboratorio offre i seguenti servizi:

  • consulenza legislativa e supporto tecnico normativo nel settore del food-packaging, su materiali tradizionali e/o innovativi
  • formazione e aggiornamento a personale tecnico del settore
  • verifica della conformità  igienico sanitaria e sensoriale di materiali/oggetti per alimenti (legislazione europea ed italiana)
  • descrizione quantitativa delle caratteristiche sensoriali percepite nei prodotti imballati
  • verifica della sicurezza di carta e cartoni nei giocattoli secondo la norma EN 71/3
  • controllo della rispondenza di imballaggi cellulosici e plastici alle caratteristiche chimiche richieste dalla direttiva europea 94/62/CE, sugli imballaggi ed i rifiuti di imballaggio
  • messa a punto di nuove metodiche analitiche legate alle problematiche emergenti sulla sicurezza igienico sanitaria degli imballaggi.

 

ANALISI ESEGUITE NEL LABORATORIO

Prove analitiche richieste dalla legislazione vigente ed eseguite secondo i metodi riportati nella legislazione, secondo norme internazionali 

e/o nazionali o con metodiche sviluppate e validate dal laboratorio.

  • Controllo analitico della composizione e dei requisiti di purezza di carta e cartoni per alimenti
  • Migrazioni specifiche di costituenti di carta e cartoni
  • Migrazione di tracce di coadiuvanti tecnologici
  • Analisi sensoriale (panel test)
  • Migrazioni globali
  • Approfondimenti analitici per sostanze non intenzionalmente aggiunte (NIAS) e migranti non identificati (NIMS)
  • Determinazione metalli

Il laboratorio opera in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.
Le prove chimiche riguardanti l'idoneità di carta e cartoni per contatto con alimenti hanno il riconoscimento di ACCREDIA.

PRODOTTI SOTTOPOSTI AD ANALISI

  • Carta, cartone teso ed ondulato
  • Carta/cartoni accoppiati con altri materiali
  • Imballaggi e manufatti cellulosici
  • Materiali, imballaggi e manufatti multistrato mono e/o multimateriali
  • Materiali, oggetti  ed imballaggi plastici

     

 

ATTIVITA' NORMATIVA

Per la messa a punto e la validazione di nuove metodiche standard per il food contact, gli esperti del laboratorio partecipano attivamente alle seguenti commissioni normative nazionali ed internazionali:

  • Commissione Carta UNI 
  • Gruppo di lavoro UNI "Residui di solventi"
  • Commissione tecnica CEN 172 Working Group 3

Partecipano inoltre ai gruppi di lavoro di associazioni ed organismi nazionali dedicati all'approfondimento di problematiche del food contact, all'aggiornamento legislativo e all'interscambio tra settore normativo e imprese.

 

CONTATTI

Graziano Elegir - Responsabile di Settore
graziano.elegir@mi.camcom.it
tel. +39 02 85153621

Serena Bariselli
serena.bariselli@mi.camcom.it
tel. +39 02 85153611

Patrizio Palmisano
patrizio.palmisano@mi.camcom.it
tel. +39 02 85153620