Nell'area degli ausili assorbenti per incontinenza, l'Area Carta esegue tutti i test richiesti dalle normative attuali, come il Decreto del Ministero della Sanità del 27/8/1999 n° 332 (cosiddetto Metodo Nomenclatore Tariffario); diversi Standard ISO e altri Standard nazionali ed internazionali.

In questo settore l'Area ha raccolto in molti anni di lavoro un ragguardevole database di dati analitici che testimoniano il progressivo sviluppo di questi prodotti sia dal punto di vista delle performance che da quello delle caratteristiche costruttive.

I Laboratori dell'Area Carta sono certificati in accordo con CEI EN ISO/IEC 17025 e, nello specifico campo d'interesse degli ausili, alcune prove sono accreditate nel circuito ACCREDIA.

I nostri Clienti sono:

  • Aziende Sanitarie Locali
  • Ospedali
  • Case di Riposo e Nursing
  • Agenzie Regionali
  • Agenzie di Acquisto Centralizzate Nazionali (Consip)
  • Produttori di Ausili Assorbenti nazionali ed europei
  • Distributori

Come noto, gli ausili per incontinenza hanno la funzione di contenimento, assorbimento e prevenzione perdite; in aggiunta devono anche fornire il massimo comfort all'utilizzatore finale (libertà dalle perdite, asciuttezza della pelle, adattabilità al corpo, discrezione, ecc …) .

Per questo motivo il mercato offre un'ampia scelta di prodotti, differenziandoli per categoria e utilizzatori (Incontinenza pesante – Incontinenza Leggera – prodotti per Incontinenza per bambini) per sistemi di indossaggio (sistemi ad un pezzo, sistemi a due pezzi, ecc.), per taglie, per livelli di assorbimento, ecc.

La produzione di ausili assorbenti con funzione di contenimento è in costante evoluzione e introduce sul mercato nuovi prodotti con prestazioni migliorate, in particolare il comfort definito nelle linee guida del recente Standard ISO 15621:2011 "Urine-absorbing aids — General guidelines on evaluation", è il parametro rilevante con particolare riferimento all'end user ma anche ai caregivers.

Sono state introdotte inoltre una serie di caratteristiche innovative, come ad esempio le modifiche del backsheet per aumentare la traspirabilità, migliori performance dell'Acquisition Layer, l'introduzione di barriere multistrato, di tecniche per il controllo degli odori e per la salute della pelle, nuovi sistemi di indossaggio, ecc.

L'Area è costantemente impegnata nel lavoro di sviluppo di nuovi metodi di test in collaborazione con i Produttori e altri Centri di Ricerca con lo scopo di valutare le proprietà che determinano la qualità dei prodotti. Un importante e recente sviluppo è la collaborazione con DOXAPHARMA per un nuovo approccio combinato tra metodologie tecniche di valutazione e prove in uso così come indicato nello Standard ISO 15621:11 e nello Standard ISO 16021:00 "Urine-absorbing aids — Basic principles for evaluation of single-use adult-incontinence absorbing aids from the perspective of users and caregivers" che indicano che il percorso per una valutazione bilanciata e corretta di ausili assorbenti per incontinenza è "nell'approccio combinato di prove di Laboratorio e di prove in uso". 

 

CONTATTI:

Giovanni Testa - Responsabile di laboratorio
giovanni.testa@mi.camcom.it

+39 02 85153625