La qualità di un prodotto alimentare è largamente influenzata dai caratteri organolettici dello stesso, e cioè da quelle proprietà che interessano gli organi di senso.
L'Olio di Oliva vergine è il primo prodotto alimentare per cui la valutazione organolettica (PANEL TEST) è stata introdotta a livello di normativa comunitaria, come criterio per la classificazione merceologica di appartenenza.
La valutazione organolettica dell'Olio di Oliva vergine viene eseguita secondo il metodo descritto nel Reg. UE 1348/2013 all. XII (modifica del Reg. CEE 2568/91).
La normativa comunitaria classifica l'Olio di Oliva vergine nelle categorie:

  • OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
  • OLIO DI OLIVA VERGINE
  • OLIO DI OLIVA LAMPANTE

in funzione della:

  • intensità del fruttato
  • presenza e intensità di eventuali difetti.

Indicazioni sulle caratteristiche organolettiche dell'olio possono figurare in etichetta se certificate da un panel di assaggio applicando il metodo di analisi previsto dal Reg. UE 1348/2013.

La valutazione organolettica è qualificata da un livello di affidabilità paragonabile a quello delle prove analitiche e viene eseguita da un panel di assaggiatori selezionati e addestrati, avvalendosi di tecniche statistiche per il trattamento dei dati. Le condizioni di prova, la procedura di selezione, il vocabolario e l'allestimento della sala di assaggio sono descritte da norme del COI (Consiglio Oleicolo Internazionale).
 

Riconoscimenti e partecipazioni a circuiti interlaboratorio di analisi

La Stazione Sperimentale per le Industrie degli Oli e dei Grassi ha collaborato fin dal 1982 ai lavori per la definizione del metodo presso il COI ottenendo così il riconoscimento fin dal 1998.

Il comitato di assaggio è riconosciuto dal MiPAF (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) come comitato incaricato del controllo ufficiale delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini e degli oli a DOP e IGP.
Per mantenere i riconoscimenti il comitato partecipa alle prove interlaboratorio organizzate dal COI e dal MiPAF.
Operando dal 1997 secondo la norma "Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura" (UNI CEI EN ISO/IEC 17025) ha ottenuto inoltre l'accreditamento ad ACCREDIA.

Il comitato di assaggio è a disposizione dell'industria, di consorzi di produzione, di enti certificatori, della grande distribuzione e di privati per la valutazione delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini.


(D.M. 24 Febbraio 1994) Come comitato di assaggio incaricato del controllo ufficiale delle caratteristiche organolettiche degli oli vergini di oliva

(D.M. 04 Aprile 2002) Autorizzazione al rilascio dei certificati di analisi nel settore oleicolo per l'intero territorio nazionale, aventi valore ufficiale valido per gli oli a D.O.P. e I.G.P. 

Dal 1998 - "Analisi Chimiche e Sensoriali"

 

 

CONTATTO


STEFANIA DE CESAREI 
Responsabile Laboratorio Analisi Sensoriale
Tel. 02 70649780
e-mail: stefania.decesarei@mi.camcom.it